C’era una volta una dieta 1

L'alimentazione consapevole

C’era una volta una dieta 1

C’era una volta una dieta.

Non quelle diete cattive che ti guardano in cagnesco.

Quelle diete che ti giudicano e ti promettono cose che spesso non mantengono.

Nossignore! Questa era una dieta buona che sapeva di buono come molte delle cose antiche. Ed in effetti questa era una dieta che risaliva a circa 10000 anni fa, ed in 10000 anni si era trasformata, perfezionata, adattata. Ma soprattutto si era stabilizzata, insomma aveva trovato casa sulle sponde del mar Mediterraneo. Sicuramente avrete capito che stiamo parlando di una dieta del tutto particolare e del tutto nostra: la Dieta Mediterranea di cui andremo a parlare e con la quale faremo conoscenza perché questa dieta esiste ancora ma è stata nascosta, travisata, osteggiata. Iniziamo quindi un viaggio nel tempo e cerchiamo di capire come questo stile non solo alimentare ma anche di vita ci potrà tornare utile.

Per capire la nostra dieta cominciamo a interpretare il termine. Innanzi tutto dieta non significa costrizione, sacrificio, corsa alla prova costume.

Dieta viene dal greco daita che letteralmente significa “stile di vita”. E mai definizione fu più azzeccata perché aderire alla dieta mediterranea significa non solo modificare la propria alimentazione ma anche il proprio modo di essere.

Prima di partire vediamo la posta in gioco:

voi direte ma cosa me ne viene? Potrei allettarvi con promesse roboanti come un certo numero di anni in più come aspettativa di vita oppure miglioramenti nel rischio cardiovascolare, ossia meno possibilità di subire un infarto.

Sono cose dimostrate da studi che andremo ad analizzare, ma sono ipotetiche e lontane quindi poco allettanti; per il momento mi basta dirvi che starete meglio con voi stessi e con tutto ciò che vi sta intorno, recupererete sapori che avete dimenticato e forse neppure conosciuto, vi divertirete ad inventare nuove ricette conoscendo il territorio in cui abitate che, probabilmente, fino ad oggi vi è stato del tutto indifferente. Questo specialmente se vivete in un grosso centro abitato.

Arrivederci al prossimo articolo.

Paolo Morelli

Tags: , , , , , ,