C’era una volta una dieta 3

L'alimentazione consapevole

C’era una volta una dieta 3

Nei primi due articoli dedicati all’introduzione alla storia della dieta mediterranea abbiamo visto come questa derivi da un periodo che risale a circa 10.000 anni fa.

Adesso è il momento di compiere un piccolo salto nel tempo di appena 8000 anni circa e di avvicinarci alla nostra era. Vediamo che cosa è successo in questo frattempo alla dieta quotidiana: per farlo prenderemo spunto da una scoperta del 1992 nel sito archeologico di Efeso nell’odierna Turchia, il principale centro romano in Asia Minore dell’antichità. Ma andiamo a scoprire in dettaglio cosa è emerso.

I ricercatori hanno analizzato 52 scheletri risalenti a circa 2000 anni fa tra i quali 22 erano di gladiatori. Erano personaggi molto famosi che dominarono la scena dello spettacolo pubblico per quasi 800 anni. Un po’ come se le nostre partite di calcio fossero iniziate nel 1300 ed ancora andassero per la maggiore.

I più famosi gladiatori, che erano anche quelli che duravano di più, erano considerati alla stregua dei nostri più famosi giocatori di calcio o divi del rock. I loro nomi erano celebrati dai cantori e scritti sui muri delle case come rinvenuto a Pompei.

Ma questi atleti come si nutrivano? La moderna filmografia ce li descrive come prototipi palestrati,potenti mangiatori di cosciotti di bue e arrosti di cinghiale. Nulla di più sbagliato.

La loro alimentazione era di origine povera in quanto si trattava di schiavi o prigionieri. Oppure mercanti o militari caduti in disgrazia pronti a tutto per un tozzo di pane.

Quindi si nutrivano principalmente di cereali e legumi accompagnati da una specie di pappetta di farina di farro mista ad acqua precursore del pane. Ma la loro base alimentare era rappresentata dall’orzo tanto che erano conosciuti con il nome di “Hordeari” che significa mangiatori di orzo.

Hordeum è la parola latina per orzo. Dopo lo sforzo i gladiatori erano soliti bere un miscuglio di acqua, polvere d’osso e cenere che portava sali minerali necessari prevalentemente per le ossa. Raramente, ma molto raramente, mangiavano carne.

Tags: , , ,