C’era una volta una dieta 8

L'alimentazione consapevole

C’era una volta una dieta 8

Continuiamo a spiare la famiglia Medici.

Il figlio di Piero, Lorenzo più conosciuto come il Magnifico, non fu più fortunato.

Scampò al coltello di Francesco Pazzi ma dovette cedere all’infiammazione che aveva invaso il suo corpo e che lo uccise ad appena 42 anni.

Si dice anche che la sua fine fu accelerata dalla somministrazione di medicamenti un po’ particolari come polvere di diamante finemente triturata che doveva rinvigorire lo spirito ma che, in realtà, perforò l’intestino. Ma il dato non è confermato.

Quindi assistiamo, in questo periodo alle prime alterazioni macroscopiche del regime mediterraneo, e quindi alle prime “malattie del benessere” anche se limitate alle classi più abbienti.

Teniamo presente questo periodo perché, come affermava Giovan Battista Vico, la storia  è fatta di corsi e di ricorsi, e questa situazione ricorrerà nel periodo che andremo a raccontare nella prossima pillola storica. Per semplice curiosità, o coincidenza, Lorenzo muore nel 1492 nel mese di aprile. In settembre un fulmine colpisce la palla alla sommità della cupola del Brunelleschi e la fa precipitare nella piazza sottostante. I fiorentini vedono in questo avvenimento un cattivo auspicio.

Nello stesso anno, nel mese di ottobre, un genovese sponsorizzato dalla corona di Spagna con tre caravelle cerca di aprire una via più breve per le Indie ma, strada facendo, incapperà  nelle isole caraibiche “scoprendo” , si fa per dire, un nuovo continente.

A cui fu dato non il nome di Colombia, ma di un altro navigatore, membro di una ricca famiglia Fiorentina, Amerigo Vespucci. E l’America fu. Inizia l’era moderna.

Ma quale è il legame tra la scoperta dell’America e la nostra Dieta Mediterranea? Lo scopriremo tra non molto.

Tags: , , ,